binge eating psicologo zampoli-pratoAlternanza tra digiuno e massicce abbuffate, che possono verificarsi nell’arco di una settimana o anche di una stessa giornata composta da un solo pasto che in realtà è un’abbuffata. La sensazione prevalente è quella di doversi difendere dalle abbuffate per il timore di aumentare di peso.

La tentata soluzione prevalente è il digiuno che, tuttavia, rende la persona come una pianta assetata nel deserto per cui, giorno dopo giorno, il corpo e la mente sentono sempre più la necessità ed il desiderio del cibo, tanto che nel momento in cui la persona se lo concede perde il controllo e non riesce a fare a meno di abbuffarsi in maniera eccessiva.

Sono spesso presenti anche, quali tentate soluzioni (per riparare alle abbuffate):

  • uso di lassativi e/o diuretici;
  • attività fisica eccessiva.

Le tentate soluzioni del sistema familiare, quando coinvolto, consistono in:

  • intervenire cercando di convincere la ragazza quando non mangia a mangiare di più, quando mangia
    troppo a mangiare meno;
  • parlare continuamente del problema in casa, che diviene il principale argomento di conversazione.

CONTATTAMI PER UN PRIMO COLLOQUIO RISERVATO

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Consenso al trattamento dei dati personali ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. n.196/2003 (Informativa sulla Privacy)