Fobia specifica psicologo zampoli-pratoLa fobia rappresenta una delle facce che può assumere la paura quando da risorsa diviene un limite.

La paura, essendo la più primitiva tra le nostre percezioni, non può e non deve essere evitata, svolgendo la funzione di attivare l’organismo in situazioni di pericolo, quando supera quel limite essa diventa patologia.

Ai suoi estremi, essa coinvolge mente e corpo in una sequenza reattiva così rapida da anticipare qualunque pensiero.

Allora, da amica, la paura diventa un nemico, che non ci abbandona mai, che ci sconvolge la vita, che ci fa sentire perseguitati.

Quando la paura patologica si riferisce a uno specifico oggetto, come animali, l’aereo, la macchina, l’esposizione in pubblico, l’arrossire, etc., si parla di fobia specifica.

In un’ottica strategica, le principali tentate soluzioni sono rappresentate da:

  • parlare del problema;
  • evitamento dell’esposizione;
  • richiesta di aiuto in caso di difficoltà.

CONTATTAMI PER UN PRIMO COLLOQUIO RISERVATO

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Consenso al trattamento dei dati personali ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. n.196/2003 (Informativa sulla Privacy)